News

Le feste aziendali al tempo del Covid

23/12/2020 | Italia

in questo mondo rivoluzionato dalla pandemia e consegnato mani e piedi alla modalit virtuale c' un fenomeno che sta crescendo con la complicit delle feste di fine anno in cui gli assembramenti, anche di pochissime persone, saranno banditi: gli eventi in formato digitale.

Da mesi lo smart working fa parte della nostra vita quotidiana. Abbiamo ormai digerito le riunioni via Zoom, tanto il brain storming di lavoro quanto l' assemblea di condominio. Ci siamo abituati a comprare tutto online, dai cavolfiori per la cena ai regali di Natale e, mentre i nostri figli studiano connessi a distanza, i film si vedono in streaming e perfino le sedute psicoanalitiche sono trasmigrate dal lettino allo schermo del computer o del cellulare. Ma in questo mondo rivoluzionato dalla pandemia e consegnato mani e piedi alla modalit virtuale c' un fenomeno che sta crescendo con la complicit delle feste di fine anno in cui gli assembramenti, anche di pochissime persone, saranno banditi: gli eventi in formato digitale.

Feste, meeting, rinfreschi aziendali, auguri, aperitivi, scambio di doni, surprise party, celebrazioni ma anche congressi medici, simposi scientifici, riunioni sportive oggi si tengono sulle piattaforme. E se del tutto inedito il modo di partecipare delle persone che si collegano da remoto senza incontrarsi, super-tradizionale la cornice in cui gli eventi, soprattutto quelli glamour, si svolgono: piatti, bicchieri, tovaglie, fiori, cibo, champagne, doni e cotillon sono tutt' altro che virtuali ma vengono recapitati a casa di ciascuno prima dell' appuntamento online. Niente lasciato al caso, dietro l' organizzazione di questi eventi digitali c' il lavoro degli esperti. Nel panorama internazionale ci sono quelli di Convene, Forum One, in particolare in America si programmano attivit a lungo respiro (come la Tastemaker Conference dei food blogger, fissata a settembre 2021).

In Francia, tra gli altri, opera Amp Interactive. Da noi c' Camilla Morabito, famosa pr romana che, allo scoccare del primo lockdown di marzo, ha riconvertito elettronicamente la propria attivit aggiudicandosi in esclusiva per l' Italia una piattaforma americana in grado di ospitare convegni di cinquemila partecipanti (come il congresso mondiale organizzato dalla Societ Italiana di Pneumologia, appena concluso), e creandone tre ex novo.

Risultato: il lavoro della sua societ Beryllium si moltiplicato.
Ed cambiata la fisionomia dei dipendenti: ormai al mondo delle pr non bastano le buone relazioni con i clienti ma servono anche grafici, registi, programmatori, tecnici digitali per gestire la socialit virtuale, un universo parallelo che ricorda tanto il gioco Second Life.

Ma al posto degli avatar ci sono le persone vere, isolate in casa propria eppure presenti con lo spirito. Abbiamo avuto per primi l' idea di allestire on line le feste aziendali di Natale con dj, sommelier, show cooking, wine tasting in collegamento, racconta Morabito.

Dopo il primo evento, organizzato per un marchio farmaceutico, si sono fatte avanti molte altre aziende italiane chiedendoci lo stesso format. Ma ora che i locali sono chiusi, vanno forte anche gli aperitivi online e imperversano i party di compleanno. Abbiamo fatto accordi con ristoranti romani, fioristi, fornitori di arredi e mandiamo a casa di ogni partecipante una scatola che contiene cibo, bevande, decorazioni, gadget.

Gli ingredienti pi richiesti? Una signora si era impuntata sulla tovaglia di Fiandra, un avvocato voleva assolutamente un tartufo rarissimo e restano dei must le orchidee selvagge oltre ovviamente allo champagne millesimato: la gente non rinuncia ai rapporti umani e alla ritualit convivale, sia pure a distanza. Il business andr anche a gonfie vele, ma che tristezza brindare e cenare da soli in collegamento elettronico con gli altri... Sono d' accordo. La digitalizzazione degli eventi una soluzione temporanea: non si poteva permettere che il Covid 19 fermasse il mondo e cos la socialit si virtualizzata. Ma speriamo di tornare presto alla normalit delle relazioni ravvicinate, dice Camilla.

Ha per caso ricevuto richieste per organizzare banchetti di nozze sulla piattaforma? Ancora no, ma se l' emergenza sanitaria non si allenta arriveranno anche quelle. Intanto andato forte sulla piattaforma Time for Children, dieci giorni di incontri, tavole rotonde e stand dedicati ai bambini e un intervento ginecologico durato 5 ore stato seguito da centinaia di medici collegati da tutto il mondo. Anche il cinema si lascia coinvolgere negli eventi virtuali. Il marchio di e-commerce Zalando ha festeggiato il Natale 2020 offrendo ad alcuni invitati selezionati, collegati da casa, una cena digitale con tanto di mise-en-place e prelibatezze. E per dessert due incontri esclusivi: la lettura in anteprima di una sceneggiatura e la rappresentazione di una pice scritta da Gabriele Muccino proprio per il marchio.

Intitolata Torneremo ad abbracciarci, stata portata in scena sulla piattaforma dagli attori Carlotta Antonelli, Matilde Gioli, Emma Marrone, Mehdi Meskar, Andrea Pittorino e Francesco Scianna. La performance si aperta con un' esclamazione di Emma, che era tra i protagonisti del film Gli anni pi belli: Ma quanto mi siete mancati?! ed continuata tra risate, scherzi, nostalgia, considerazioni. Ha osservato Scianna: Pure ridere diventata una cosa che siamo arrivati a riapprezzare!. Alla fine Emma e Muccino, che dopo aver condiviso il set non si erano incontrati pi per colpa del covid, hanno potuto riabbracciarsi. Solo virtualmente, ma in tempi di pandemia gi qualcosa.



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm