News

Corpi sensibili. Crescita, Consapevolezza, Trasformazioni.

14/03/2019 | Bergamo

Percorsi identitari per ragazze dagli 11 ai 14 anni.

previsto un incontro di presentazione del percorso ai genitori, in particolare alle mamme, luned 18 marzo 2019 alle ore 20.30. La presentazione ed il primo incontro saranno gratuiti.

IL SIGNIFICATO DELLA PROPOSTA
La danza sin dallantichit veniva utilizzata in rituali che segnavano passaggi di crescita, anche oggi ci ritroveremo nel grande cerchio a danzare, a dare voce e forma ai cambiamenti che viviamo nel nostro corpo, nei nostri pensieri, nei nostri sogni e desideri.

Si tratta di un percorso per ragazze preadolescenti che desiderano, nel contesto accogliente del gruppo, condividere le emozioni della crescita, affrontare i propri conflitti, ritrovare la fiducia in s stesse, sentire e vivere, attraverso la musica ed il movimento, il proprio corpo al di l dellimmagine che lo specchio riflette, un corpo che desidera, che si emoziona. E questo della vita uno dei periodi pi tumultuosi e allo stesso tempo decisivi per la propria felicit che potremo vivere in un luogo protetto, di amicizia, nella libert di poter portare tutto ci che ci abita.

Il mio lavoro si basa su un presupposto fondamentale che il movimento corporeo il primo e principale metodo di comunicazione degli esseri umani; la danza diviene cos quella forma di espressione meno razionalizzata e pi diretta per raccontare le proprie esperienze, dalle pi felici alle pi dolorose, per condividerle con gli altri. Le emozioni, la storia individuale, le memorie e di desideri prendono forma visibile nel corpo, la corporeit diviene messaggio esplicito anche dellindicibile, per cui lesistere stesso comunicare.

Durante un incontro di danzamovimentoterapia, particolarmente in questa fase di sviluppo, il gruppo svolge una funzione di contenitore affettivo ed energetico, permettendo circolarmente una funzione di rispecchiamento utile per scoprire e migliorare la conoscenza e la stima di s, per arricchirsi infine nella relazione con laltro. La danzamovimentoterapia pu dunque influire positivamente sullimmagine corporea e sulla stima di s che alla prima correlata.

CONDUZIONE E TEMPI
Il laboratorio condotto da Livia Luisoni, psicologa clinica e danzamovimentoterapeuta, pensato per ragazze preadolescenti tra gli undici ed i quattordici anni e le loro madri. Sintende proporre un lavoro integrato che a partire dalla valorizzazione delle esperienze delle partecipanti, utilizzi i canali della parola condivisa e del linguaggio corporeo, della danza e dellespressione artistica.

Il laboratorio si articoler in sette incontri a cadenza settimanale di 1,5 ore ciascuno, in cui si richieder continuit di presenza. Nel terzo e nel settimo incontro si lavorer in compresenza con le madri, vivendo e dando corpo al tema del legame e della separazione, processi necessari alla nascita psicologica di s come individui differenziati. Nellultimo incontro, accompagnante dalle suggestioni del mito di Demetra e Kore/Persefone, si celebrer un rito di iniziazione. Riappropriarsi di uno spazio condiviso, non lasciato alla solitudine del singolo come accade nelle nostre societ, ha lo scopo di consentire di comprendere, significare ed accompagnare questa importante tappa evolutiva, di cambiamenti fisici ed interiori, verso traguardi di maturit ed integrazione.

Pi cicli si potranno susseguire, con adeguati tempi di sedimentazione e di recupero. Non richiesta alcuna competenza tecnica in danza o particolare preparazione fisica.

ELEMENTI METODOLOGICI
Gli incontri avranno luogo il luned pomeriggio dalle 16.00 alle 17.30 dal 04 marzo al 15 aprile 2019 presso la sede del centro Divenire di Torre Boldone, SALA ROSSA. Gli incontri si struttureranno:

Momento di accoglienza: comodamente sedute in un cerchio di parola e di ascolto, si condividono attraverso brevi suggerimenti stati danimo, vissuti.
Esercizi di respirazione.
Proposta centrale di movimento.
Proposte grafico- pittoriche per esprimere e trattenere le esperienze vissute;
Cerchio finale di condivisione.
Gli elementi che stanno alla base di questo progetto sono il MOVIMENTO, il SUONO ed il COLORE nelle loro manifestazioni pi raffinate e coinvolgenti: la voce, la musica, il silenzio, lascolto corporeo, la respirazione, la semplicit e la fluidit dei movimenti, lespressione artistica, la traccia mnemonica del proprio percorso.

Fondamentale la fase di rielaborazione, di presa di coscienza attraverso la verbalizzazione in cerchio di sensazioni, vissuti ed attraverso il segno grafico di cui le ragazze conserveranno i lavori prodotti.

TEMI DEGLI INCONTRI
Madre terra: valorizzare il proprio rapporto con madre-terra per ritrovare sensazioni corporee autentiche ed istintive.
Le proprie radici: pensare alle proprie radici, ai percorsi intrapresi, ai legami intrecciati, rifacendosi alla simbologia dellalbero.
Della materia dei sogni: riscoprire attraverso lelemento dellaria, la lievit, la spensieratezza, la curiosit per il gioco, la possibilit di entrare in contatto ludico con laltro e di conoscerlo divertendosi.
La forza dellacqua: guardare avanti concedendosi la possibilit di cambiare, di essere trasformate e rigenerate dallelemento dellacqua che lava via ferite, fatiche, dolori.
Chi ama brucia: vivere in pienezza emozioni, desideri, amori.
De-sidera: i nostri desideri illuminano il cielo di speranze, progetti, diamo loro spazio, energia, perch si possano concretizzare, donandoci libert ed indipendenza.
La danza delle dee aiutate dai modelli archetipici delle antiche divinit mitologiche per entrare in contatto con le nostre energie psichiche, sfruttare appieno il potere degli archetipi, affermare la nostra femminilit ed i suoi aneliti.
I cicli stagionali: c un tempo per ogni cosa, unevoluzione incessante che nasce, cresce, si trasforma.


OBIETTIVI
Esplorare vissuti emozioni, sentimenti legati ai temi della femminilit e dei cambiamenti psico-fisici ed emotivi delladolescenza. Nel cerchio ognuna pu dare spazio liberamente alla propria unicit e riconoscere la bellezza e lunicit delle altre ragazze. Sedersi in cerchio un atto di accoglienza che restituisce vicinanza, rispecchiamento e nutrimento.
Permettere alle ragazze di ripercorrere la propria storia individuale a partire dalla relazione con la figura primaria. Laffermazione della propria identit si rende possibile attraverso la conferma della relazione e la possibilit di differenziazione. Lesperienza dellunione si accompagna allesperienza del distacco, poter perdere per trovare, prendere distanza per rinnovare il legame.
Vivere unesperienza che permetta di acquisire maggiore consapevolezza della forza, dellintuizione e del potenziale inespresso del femminile che risiede in ogni donna. Essere donna incarnare lenergia femminile in un corpo ciclico, delicato e forte allo stesso tempo, che dona la vita e va tutelato in tutti i suoi aspetti: il corpo fisico, il tempio che abitiamo, di cui riscoprire la profonda saggezza, il mondo emotivo che ci permette di sentirci vive, di crescere e la parte energetica che irradia ci che siamo, le relazioni che scegliamo, le esperienze che viviamo, specchio della nostra realt interiore.

DATE
dalle ore 16.00 alle ore 17.30

4-11-18-25 Marzo 2019

1-8-15 Aprile 2019

COSTO
Il costo dellintero percorso di 175 (da aggiungere il 2% di imposte).

ISCRIZIONE
Per iscrivere la propria figlia al percorso necessario compilare il modulo online.
Visualizza il LINK
(https://infanzia.centrodivenire.net/news/io-non-mi-piaccio/)



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm