News

Due tonnellate di cocaina dalla Colombia al termoutilizzatore

11/02/2019 | Brescia

Cocaina. E tanta. Due tonnellate.

Andate letteralmente in fumo - come riporta l'edizione online del Giornale di Brescia. stato il termovalorizzatore di Brescia a distruggerle, dopo che le aveva intercettate la Guardia di Finanza al porto di Genova. Si tratta di un maxi sequestro avvenuto a fine gennaio, quando le fiamme gialle liguri hanno messo le mani sull'enorme quantitativo di droga rinvenuto a bordo di una nave attraccata al porto della citt e partita dalla Colombia con destinazione finale Barcellona.

Nell'impianto di via Lamarmora, scelto per la distruzione dello stupefacente, sono cos finiti 1.801 panetti di cocaina sudamericana purissima. Un volume enorme per il quale finito in manette un 59enne. La droga, se fosse giunta sul mercato, sarebbe valsa circa 500 milioni di euro.

Le fiamme gialle liguri l'hanno per tolta dal container in cui era stivata e lhanno sostituita con del sale, appostandosi poi alla destinazione finale del carico, in Spagna, per arrestare la persona che lavrebbe ritirata.

Ad indagine conclusa stato dunque necessario distruggere i circa 2.100 chilogrammi di polvere bianca arrivati dalla Colombia e per questo tipo di operazioni il termovalorizzatore di Brescia considerato il posto pi adatto. Il carico, con una imponente scorta formata anche da un elicottero, arrivato ieri mattina ed stato distrutto.



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm