News

Che zozzoni gli antichi romani

08/11/2018 | Turchia

Nessuno si sarebbe mai sognato di trovare delle barzellette sporche raccontate con dei mosaici nelle latrine degli antichi romani.

I bagni possono nascondere dei segreti inaspettati. Ma nessuno si sarebbe mai sognato di trovare delle barzellette sporche raccontate con dei mosaici nelle latrine degli antichi romani. Siamo nel sito archeologico di Antiochia e Cragum, in quella che oggi la provincia di Antalya, in Turchia. E l'ultima scoperta ha fatto arrossire gli archeologi, che mai si sarebbero aspettati di leggere delle scritte oscene in un bagno di 1800 anni fa.

I mosaici risalgono al secondo secolo dopo Cristo e giocano sul mito di Narciso e Ganimede. Siamo rimasti sbalorditi da quello che stavamo guardando, ha detto Michael Hoff, archeologo dell'Universit del Nebraska-Lincoln a Live Science. Devi conoscere le storie dei protagonisti per capire questo mosaico, ma ora abbiamo la certezza che l'umorismo da bagno pi universale di quanto si potesse pensare.

Del mosaico di Antiochia a Cragum si conserva solo met della scena ma, secondo Hoff, la met buona. Narciso stato rappresentato con un naso insolitamente lungo, che sarebbe stato considerato brutto per gli standard di bellezza del tempo. E al posto di ammirare il suo viso allo specchio, come racconta il mito, fissa il riflesso del suo organo riproduttivo. Ganimede, invece, tiene in mano una spugna solitamente usata per pulire le toilette, mentre un airone - rappresentante ironicamente Zeus - lo pulisce utilizzando il suo lungo becco.




Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm